Orientamento

PROGETTO DI ORIENTAMENTO ALLA SCELTA DELLA SCUOLA SUPERIORE

La scelta della scuola superiore caratterizza un momento importante nella formazione di un individuo. La scelta orientamentodell’indirizzo non porta solamente ad un indirizzo in termini teorici e di studio, ma orienta a scelte di vita ben precise. Alle volte a scelte professionali definite. Sebbene certe scelte non siano definitive, tuttavia orientano lo sviluppo di identità nei ragazzi e, conseguentemente, di assunzioni di ruoli e relative responsabilità. Il processo di orientamento deve necessariamente tener conto di diversi fattori, quali il rendimento scolastico, i desideri e le aspirazioni individuali, le inclinazioni, le attitudini, ma anche dei contesti familiari di riferimento. In particolare ruolo e aspettative della famiglia, capacità a motivare e a sostenere le scelte dei figli.

OBIETTIVI

Lo sportello di orientamento ha come obiettivo quello di fornire uno spazio di confronto fra i ragazzi e le famiglie circa le attitudini, inclinazioni, aspettative, dei ragazzi, favorendo la loro consapevolezza circa la propria identità che è in divenire, andando oltre il semplice aspetto informativo delle opportunità formative del territorio. Questa logica di pensiero permette di favorire processi di scelta consapevoli, motivati e orientati al successo formativo.

METODOLOGIA

Il processo di orientamento si struttura attraverso il confronto degli elementi emersi dai ragazzi con quelli emersi dalle famiglie in due distinti momenti formativi guidati dallo psicologo incaricato. Obiettivi di questi momenti di incontro è quello di permettere l’emergere delle proprie aspettative ma anche di analisi delle risorse personali e familiari. orientamento2

È previsto un incontro con le famiglie, con momenti di discussione e di lavoro in piccoli gruppi (2 ore circa), e un momento di lavoro con le singole classi (suddivisi in un incontro di due ore e un incontro di un’ora). Le ore di sportello individuale sono utilizzabili poi dai singoli studenti che sentissero la necessità di un ulteriore confronto con lo psicologo incaricato.